HOME CHI SIAMO TRICICLI  ALLESTIMENTI VENDITA AMBULANTE DOVE  SIAMO

NOVITA' : VISITA NEGOZIO ON LINE >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>      SHOP ON LINE CON PREZZI

  

INVIA  UNA   E-MAIL

 

Tel  +39345 5055803

 ISCRIVITI  ALLE  NEWSLETTER

   
 

 PIEDIBUS :     IL TRICICLO TENDER PORTA ZAINETTI AL SERVIZIO DEI PICCOLI CHE VANNO A SCUOLA IN PIEDI-BUS

IN KIT DI MONTAGGIO

Disponibile anche in KIT

   
 

 

Il PIEDIBUS è un modo molto intelligente per portare i Bambini a scuola.  Il Piedibus è una realtà in molti paesi del mondo e inizia a diffondersi anche in Italia.
E’ il modo più sicuro, ecologico e divertente per andare e tornare da scuola. Sono già molti i Comuni che hanno istituito questo tipo di servizio, e ha generato esperienze molto positive. Dal sito www.piedibus.it , che è specializzato proprio su questo tema, abbiamo tratto molte definizioni per spiegarvi di cosa si tratta.

 

Il Piedibus è un autobus che va a piedi, è formato da una carovana di bambini che vanno a scuola in gruppo, accompagnati da due adulti, un “autista” davanti e un “controllore” che chiude la fila.

Il Piedibus, come un vero autobus di linea, parte da un capolinea e seguendo un percorso stabilito raccoglie passeggeri alle “fermate” predisposte lungo il cammino, rispettando l’orario prefissato.

 

Il Piedibus viaggia col sole e con la pioggia e ciascuno indossa un gilet rifrangente.

Lungo il percorso i bambini chiacchierano con i loro amici, imparano cose utili sulla sicurezza stradale e si guadagnano un po’ di indipendenza.

Ogni Piedibus è diverso! Ciascuno si adatta alle esigenze dei bambini e dei genitori.

Il Piedibus può nascere in ogni scuola dove ci siano genitori disponibili

 

 

I pediatri ci insegnano che mezz’ora di cammino al giorno basta ad assicurare il mantenimento della forma fisica durante la crescita ed è in grado di prevenire molte gravi malattie croniche, tuttavia non bisogna dimenticare che sulle spalle dei Bimbi c'è quasi sempre un pesante Zainetto, pieno di quaderni e Libri e, potrebbe essere utile un Triciclo di appoggio, che possa caricare tutti gli zaini durante il percorso.

 

Il Triciclo da Carico, detto anche Cargo Bike, è una Bicicletta da Carico ed è il mezzo più Economico ed Ecologico, in linea con la filosofia di un trasporto sostenibile.

 Uno  degli accompagnatori potrà  aiutare i piccoli soprattutto sui percorsi più lunghi, trasportando per loro i pesanti zainetti. Ovviamente non  tutti i percorsi saranno adatti all'uso di questo Velocipede da Carico, ma potendo circolare sulle Piste Ciclabili come una normale bicicletta, si rivelerà molto utile nella maggior parte dei casi.

Inoltre vi sono molte versioni di Triciclo, di misure molto differenti, e perfino a Pedalata Assistita.

Esistono anche dei pratici Rimorchi per Bicicletta che si possono agganciare al Tubo della Sella di una normale Bicicletta o di un Triciclo, per aumentarne la portata.

 

 

Per trovare validi suggerimenti su come organizzare un servizio di PEDIBUS visitate il sito www.piedibus.it , è veramente molto interessante


 

PRODOTTI  e SCHEDE TECN.

CATALOGO CARGOBIKE Pdf

VENDITA  AMBULANTE

ESEMPI DI ALLESTIMENTI

MESTIERI IN BICICLETTA

   CARRETTO   GELATI

CARRETTO   HOT  DOG

   CALDARROSTE   BIKE

TRASPORTI   ALIMENTARI

PIEDIBUS  TENDER

TRASPORTO DISABILI

CICLO TAXI

CONSEGNA  MERCE a ZTL

TRICICLO PUBBLICITA'

TRICICLI  PORTA  BIDONI

TRICICLI DA REPARTO

BICI CARGO LUNGHE

   BIKE METROPOLITANA

VIDEO SULLA CARGOBIKE

100  MODI  PER  USARLE

MANUALE USO TRICICLO TITAN 170

MANUALE USO TRICICLO TITAN 240

TRICICLI  PORTA  BIDONI

LEGGI  NEWSLETTER  LUGLIO

 

 

Questi Tricicli li potrai provare da  CARGO-BIKE  

Via Rossignoli 32    26013  CREMA (CR)

   
 

NEGOZIO  ON  LINE

Contattateci al    345 5055803   per avere informazioni su questo Prodotto e per darci Suggerimenti

info@cargobike.it

  

 

 

 

   
         
         
 

cargo bike,cargobike,bicicletta,biciclette,bicicletta da carico,biciclette da carico,bicicletta a tre ruote,bicicletta tre ruote,biciclette 3 ruote,bicicletta 3 ruote,bicicletta a 3 ruote,cargo bicicletta,bicicletta cargo,bicicletta da carico,bici trasporto,bicitrasporto,bici-trasporto,triciclo da trasporto,tricicli da trasporto,furgoncino,furgoncini,furgoncino a pedali,carretto a pedali,carro a pedali,carri a pedali,carretto,carretti,triciclo,tricicli,trike,work cycle,work-cycle,workcycle,triciclo da trasporto,tricicli da trasporto,cargotriciclo,cargo triciclo,trasporto zaini,tender-triciclo,

ciclotrasporto, ciclo trasporto triciclo de carga,

     
         
 

 

     
 

 

 

     
   

 

 

 

   
         
  Il trasporto a pedali è il sistema di trasporto ecologico ecosostenibile, che permette di ridurre l'inquinamento nei vari progetti di qualità di vita sostenibile e sviluppo sostenibile. I trasporti a pedali fatti con biciclette da carico cargo, cargo bici,bicicletta da carico, bici da carico, cargo-bike,tricicli da lavoro,triciclo da lavoro,veicoli a 3 ruote e a tre ruote,biciclette a 3 ruote,bicicletta a 3ruote,velocipedi a tre ruote,bici cargo,sia a pedali che a pedalata assistita,tricicli elettrici a pedalata assistita,triciclo elettrico da carico o da trasporto con cassone anteriore e posteriore, biciclette con 2 ruote anteriori,bici a tre ruote, danno il vantaggio che possono circolare nelle zone a traffico limitato, ztl,isole pedonali,isola pedonale,centro storico e nei centri storici di molte città come nella: pedibus Verona, pedibus Vicenza, pedibus Mestre, pedibus Padova,pedibus Milano, pedibus Cremona,pedibus Parma,pedibus Bologna, Ztl Firenze, ZTL Brescia, ZTL Bergamo, Ztl Ferrara, Ztl Mantova, ztl Treviso, ztl Torino,ztl Pisa, ztl Pistoia, ztl Roma, Ztl Alessandria, ztl novara, ztl genova, ztl Viareggio, Ztl Massa, Ztl Piacenza, Ztl Reggio Emilia,ztl Modena, Ztl Rimini, ztl Riccione, ztl Ravenna,   il vero ciclotrasporto a pedali, è il futuro per quanto riguarda la riduzione di emissioni di gas, e nei progetti di basso impatto ambientale. I tricicli tipo bici con 2 ruote anteriori, tipo bici da panettiere, tipo petite reine,

 

Clicca e Leggi l'articolo:

TUTTI IN BICI ELETTRICA (da Voce Arancio del            30/09/2009)  

 

   

 

 

 

Nel bambino che cresce la possibilità di fare esperienze autonome è una esigenza fondamentale. Muoversi fuori da casa sviluppa l’autostima, e contribuisce a un sano equilibrio psicologico.

Questa sola motivazione basterebbe per convincerci a mandare i nostri figli a scuola da soli, ma in realtà ce ne sono molte altre.
All’ entrata e all’ uscita dei bambini, le scuole vengono prese d’assalto dalle automobili che congestionano l’intera zona di traffico.

Paradossalmente siamo proprio noi che per proteggere i nostri figli contribuiamo ad aumentare i pericoli e il degrado dell’ambiente.

Promuovere l’andare a scuola a piedi è un modo per rendere la città più vivibile, meno inquinata e pericolosa. Dobbiamo cominciare a cambiare le nostre abitudini e il Piedibus ci consente una scelta semplice ed efficace.

Una patologia in aumento a ritmi preoccupanti nel mondo infantile è l’obesità. Pigri e soprappeso, i bambini camminano troppo poco, e noi non diamo il buon esempio.

I pediatri ci insegnano che mezz’ora di cammino al giorno basta ad assicurare il mantenimento della forma fisica durante la crescita ed è in grado di prevenire molte gravi malattie croniche.

Andare a scuola a piedi è un’ occasione per socializzare, farsi nuovi amici ed arrivare di buon umore e pimpanti all’inizio delle lezioni. Si impara l’educazione stradale sul campo e si diventa pedoni consapevoli.

Per paura degli incidenti non limitiamo la libertà dei nostri figli. Muoversi è un bisogno vitale dei bambini.

Prima o poi saranno liberi di circolare in ogni caso e sarà meglio che siano preparati a difendersi nel traffico.
     
 
Un elenco cronologico delle cose da fare per la realizzazione di un Piedibus.
Nell’area “Doc. Operativa” è disponibile una guida scaricabile “Istruzioni per l’uso” e una serie di documenti utili.
 
1) Contattare direttore didattico
Comunicare le proprie intenzioni al direttore didattico e ottenerne la collaborazione. Concordare la partecipazione ad assemblee scolastiche per presentare l’iniziativa e sensibilizzare genitori e insegnanti.

2) Indagine preliminare
Distribuire un questionario a tutte le famiglie al fine di stabilire:
- quanti genitori sono disposti a collaborare;
- quanti bambini sono interessati ad usufruire del servizio;
- da quale zona del quartiere provengono

3) Elaborazione dati questionario
Analizzare i questionari e stabilire le zone del quartiere in cui si concentrano il maggior numero di bambini e genitori interessati a prendere parte al Piedibus.

4) Incontri con i genitori interessati
Organizzare incontri con i genitori interessati al fine di:
- verificare e quantificare la disponibilità di ognuno
- identificare l’itinerario più idoneo;
- stabilire le fermate lungo il tragitto;

5) Studio dell’itinerario
L’itinerario ideale non dovrebbe superare la lunghezza di 1 Km. e, partendo dal capolinea stabilito, compiere il percorso più breve e sicuro fino alla scuola.Le fermate vengono individuate in modo da essere le più convenienti per la provenienze di ogni singolo bambino

6) Verifica dell’itinerario
Percorrere l’itinerario stabilito “a passo di bambino” per verificarne i tempi.Stabilire l’orario di partenza dal capolinea e l’orario di passaggio ad ogni fermata, per raggiungere in tempo la scuola .

7) Giornale di bordo
Per ogni viaggio sarà compilato un giornale di bordo con le presenze dei bambini.

8) Visibilità
Tutti i partecipanti, possibilmente anche gli adulti, dovranno indossare indumenti ad alta visibilità.

9) Prospetto accompagnatori
Redigere un piano settimanale di accompagnamento fra tutti i genitori volontari fissando, per ogni giorno della settimana, chi sono gli accompagnatori e chi svolge servizio di emergenza.

10) Lettera di adesione
A tutti i genitori dei bambini che faranno parte del Piedibus sarà richiesto di firmare una lettera per presa visione delle regole e condizioni del servizio.La sicurezza deve essere sempre prioritaria e l’alta visibilità deve essere una caratteristica irrinunciabile.

11) Iniziative ed eventi
Possono essere organizzate diverse iniziative a sostegno del Piedibus.
A titolo esemplificativo diamo qualche indicazione:
- organizzare una festa di inaugurazione in occasione del primo viaggio.
- alla fine dell’anno organizzare a scuola una cerimonia con la consegna di attestati di partecipazione a tutti i bambini del Piedibus
- predisporre una tabella di partecipazione dei bambini e alla fine dell’anno premiare quelli più assidui.

Il Piedibus dovrà prestare servizio con continuità, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche. Verrà sospeso solo nel caso in cui l’ attività scolastica non fosse garantita (ad esempio scioperi).

 
 
     
  walking bus service, walk to school, walking school bus sono servizi
Ambivere
Fiorano Al Serio
Mornico Al Serio
Pontirolo Nuovo
Pradalunga
Presezzo
Telgate
Calcinato  
Capo Di Ponte  
Carpenedolo  
Castegnato  
Rodengo S.  
Villanova Sul Clisi
Cantù  
Canzo  
Cavallasca  
Cavallasca  
Città Di Lomazzo  
Città Di Mariano Comense  
Como  
Como  
Erba  
Guanzate  
Lurate Caccivio  
Merone  
Moltrasio  
 
Besate  
Cambiago  
Canegrate  
Ceriano  
Dairago  
Milano  
Senago  
Vimodrone

cremona pandino

Busto Arsizio  
Luino  
Varese

 

 

   
 
Educazione alla mobilità sostenibile a cura della Regione Emilia Romagna
Operazione liberiamo l'aria.
Un quaderno per gli insegnanti con idee, proposte didattiche, esperienze, indicazioni per approfondire.
Il Piedibus funziona come un vero autobus, con un suo itinerario, degli orari e fermate precise e stabilite.

Il Piedibus presta servizio tutti i giorni, con qualsiasi tempo, secondo il calendario scolastico.

I bambini si fanno trovare alla fermata per loro più comoda indossando una pettorina ad alta visibilità.

Se un bambino dovesse ritardare sarà responsabilità dei suoi genitori accompagnarlo a scuola.

Il Piedibus è sotto la responsabilità di due adulti uno “autista” ed uno “controllore”.

L’adulto “controllore” compila un “giornale di bordo” segnando i bambini presenti ad ogni viaggio.

Anche i bambini che abitano troppo lontano per raggiungere la scuola a piedi possono prendere il Piedibus, basterà che i genitori li portino ad una delle fermate.

I genitori responsabili di ogni singolo Piedibus, ne garantiscono l’avvio e il mantenimento.

LA MARCIA MONDIALE: UNA PROPOSTA UMANISTA

La Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza è stata lanciata durante il Simposio del Centro Mondiale di Studi Umanisti nei Parchi di Studio e Riflessione – Punta de Vacas (Argentina) il 15 novembre 2008.

Questa Marcia vuole creare coscienza rispetto alla pericolosa situazione mondiale in cui ci troviamo, caratterizzata dall'alta probabilità di conflitto nucleare, dalla corsa agli armamenti e dalla violenta occupazione militare di territori.

Si tratta di una proposta di mobilitazione sociale senza precedenti, promossa dal Movimento Umanista attraverso uno dei suoi organismi, Mondo senza Guerre.

La proposta iniziale si è sviluppata molto velocemente. In pochi mesi la Marcia Mondiale ha suscitato l'adesione di migliaia di persone, gruppi pacifisti e nonviolenti, istituzioni di tipo diverso, personalità del mondo della scienza, della cultura e della politica sensibili all'urgenza momento. Ha anche ispirato un'enorme diversità di iniziative in oltre 100 paesi, creando un fenomeno umano in rapido aumento
 

 

Euromobility è l'Associazione Nazionale dei Mobility Manager che dal 2000 si impegna nella promozione della figura del mobility manager presso le pubbliche amministrazioni e le imprese private. La missione di Euromobility consiste nel "contribuire a creare e diffondere la cultura della mobilità sostenibile, stimolando negli individui e nelle organizzazioni comportamenti sempre più orientati all'adozione di soluzioni eco-compatibili per una migliore qualità della vita".

La Carta della Terra è stata concepita oltre dieci anni fa dopo lo shock di Cernobyl, che mise al primo posto nell'agenda dei grandi della terra la questione ambientale.
Tutela ambientale, sviluppo compatibile e promozione sociale, questi i capisaldi della Carta che vuole, nelle intenzioni dei promotori, affincare ed integrare la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo.

bimbibo associazione bimbi bologna